mercoledì 28 aprile 2010

Acquario di Genova

All'Acquario Village il nuovo film 3D 'Turtle vision': il mare attraverso gli occhi di una tartaruga verde


giovedì 15 aprile 2010

Castelli aperti

“Castelli Aperti” torna dal 18 aprile
Torna la rassegna che apre ogni domenica dal 18 aprile al 24 ottobre
107 dimore storiche tra Langhe Monferrato e Roero.

Domenica 18 aprile riparte il progetto Castelli Aperti nella rinnovata edizione 2010: 107 tra beni storici, artistici e architettonici diffusi sul territorio delle province di Alessandria, Asti e Cuneo in parte privati ed in parte pubblici che si aprono a tutti e si raccontano grazie alle visite guidate.
Domenica 18 aprile – tranne poche eccezioni segnalate in calce- tutte le strutture saranno aperte per dare ai visitatori la massima possibilità di scelta e di organizzarsi la giornata primaverile.
Grande novità 2010 sono una decina di itinerari “consigliati. La manifestazione avrà come di consueto cadenza settimanale, ma di domenica in domenica, oltre alla abituali aperture di ogni struttura, sarà consigliato un itinerario in cui le strutture saranno tutte aperte, per facilitare la visita di più dimore nello stesso giorno. Primo itinerario consigliato domenica 25 aprile con Cuneo e le sue valli.
Nel 2010 l’iniziativa, giunta alla 15^ edizione, si è arricchita di 15 nuove strutture grazie alla grande attenzione da parte delle amministrazioni locali: sono molti infatti i Comuni che hanno organizzato tour di visita nei centri storici arricchendo la sezione “itinerari di visita”. Ecco in sintesi le novità del 2010:
In provincia di Asti, le opportunità di visita sono divenute innumerevoli grazie alla partecipazione di nuovi castelli come Belveglio, il ritorno di Monale e l’ingresso di molti Comuni che hanno organizzato itinerari di visita nei loro borghi medioevali, tutti da scoprire attraverso le parole ed i racconti delle visite guidate. Sono i comuni di Cocconato, Moncalvo, Mombaruzzo, Roccaverano, San Damiano d’Asti, Villanova d’Asti. A Robella, nelle antiche pertinenze del
castello dei Radicati si visita la casa Museo Casale Armanda, suggestivo viaggio nel tempo dei ricordi; Asti città si arricchisce della presenza del Museo Diocesano e di due nuovi itinerari storici artistici: uno dedicato all’Asti barocca e un altro alla città antica.
In provincia di Alessandria, ritornano ad aprire i Giardini di Villa Genova a San Salvatore, momento sempre molto atteso ed amato dagli appassionati di giardinaggio, e, per la prima volta, partecipa anche il comune di Volpedo con l’itinerario dedicato al pittore Pellizza da Volpedo.
Tra le novità 2010 in provincia di Cuneo aderisce per la prima volta il castello di Sanfrè, che presenta un salone riccamente decorato di particolare interesse artistico, a Saluzzo apre la Castiglia, la torre Civica e il Giardino botanico di Villa Bricherasio, di estremo interesse per le innumerevoli specie dendrologiche coltivate.
Per conoscere le strutture in dettaglio, per informazioni sugli orari, turni di visita e costi dei biglietti o consultare il sito: www.castelliaperti.it, scrivere a Info e contatti, telefonare al 389 4838222.
Domenica 18 aprile sono aperti tutti gli aderenti tranne le seguenti strutture:
Castello di Bergamasco (AL), Palazzo Monastero di Casalnoceto (AL), Palazzo Tornielli (AL), Castello di Burio (AT), Borgo di Montemagno (AT), Torre dei Segnali (AT), Castello dei Conti Cepollini di Alto e Caprauna (CN), Castello di Borgomale (CN), Palazzo Re Rebaudengo (CN), Castello di Monesiglio (CN), Castello di Roddi (CN), Forte di Vinadio (CN).

giovedì 8 aprile 2010

Tra crisi e nuovi mercati parte Vinitaly

A Verona la cinque giorni dedicata al vino. Attesi 150 mila visitatori.
Circa 4200 espositori da vari Paesi
VERONA
In attesa della visita di domani del capo dello Stato Giorgio Napolitano, è stato il ministro delle Politiche Agricole e neo presidente del Veneto, Luca Zaia, ad aprire ufficialmente la quarantaquattresima edizione del Vinitaly, salone internazionale del vino e dei distillati, in programma a Verona fino al 12 aprile.

...

Fonte